Art. 1 - Composizione della rosa


La rosa deve essere così composta:

Serie A

  • n.01 Allenatori
  • n.02 Portiere con le relative riserve
  • n.09 Difensori
  • n.09 Centrocampisti
  • n.06 Attaccanti

 

Serie B

  • n.01 Allenatori
  • n.01 Portiere con le relative riserve
  • n.01 Difensori
  • n.01 Centrocampisti
  • n.01 Attaccanti

La rosa può contenere meno giocatori ma mai in eccesso a quelli previsti. Nel caso in cui uno o più giocatori, a campionato in corso, dovessero cambiare serie (dalla A alla B e/o viceversa) ne è permesso l'utilizzo, anche se in soprannumero fino alla data del prossimo mercato prefissato. Raggiunta tale data, il partecipante dovrà procedere alla normalizzazione della rosa. Se per un qualsiasi motivo il partecipante non dovesse provvedere, la pena sarà l’impossibilità a schierare la squadra in campo nei turni successivi. All'asta i partecipanti dovranno acquistare n.01 portiere di serie A (porta squadra) e n.01 portiere di serie B (porta squadra) acquisendo in modo automatico e senza costo di crediti tutte le rispettive riserve indifferentemente da quante queste ne siano, da scegliere stesso in sede di asta. Durante le sessioni di mercato sarà permesso cambiare il portiere (porta squadra) acquisendo contestualmente senza costi di crediti anche le rispettive riserve. Non sarà mai possibile acquistare e quindi avere in rosa portieri di squadre diverse. Se a campionato in corso uno o più portieri dovessero cambiare squadra, il partecipante è tenuto a rimpiazzare il portiere trasferito (che di fatto si perde) con un'altro portiere della stessa squadra dandone comunicazione all'organizzatore mediante richiesta sul forum. A campionato in corso è permesso aggiungere ulteriori portieri della stessa squadra dandone comunicazione all'organizzatore. In caso di omessa comunicazione, il partecipante potrà usufruire solo dei portieri presenti in quel momento in rosa. E' inteso che, se in fase di invio di formazione un partecipante dovesse erroneamente inviare 2 portieri (campo e panchina) che poi non dovessero giocare la partita, non è mai possibile richiedere il subentro di un'altro portiere della rosa non schierato. Pertanto il partecipante subirà 2 volte S.V. giocando di fatto in 10 uomini.


Art. 2 - Riferimenti ufficiali


Il giornale ufficiale del fantacalcio è il “Corriere dello Sport” dal quale verranno rilevati voti di serie A e B oltre che bonus e handicap della sola serie B. Per tutti i bonus e handicap della serie A il sito di riferimento è www.pianetafantacalcio.it. I ruoli ufficiali, sia di Serie A che di B, sono quelli presenti sul sito www.fantatornei.com e riportati nella sezione "Archivio giocatori" del nostro sito.


Art. 3 - Squadra


La squadra deve essere inviata online utilizzano l'apposita sezione "invio formazione" entro il sabato, prima dell'orario d'inizio delle partite. Per le partite di turno infrasettimanale invece il termine ultimo per l'invio delle formazioni è fissato al mercoledi alla prima partita di A che si gioca nella giornata (18:00 in caso di anticipo oppure 20.45 nel caso in cui tutte le partite si disputino di sera). In caso di giornate con orari di inizio "inusuali", l'organizzatore provvederà in tempo utile a dare debita comunicazione ai partecipanti. Superato l'orario limite il sistema andrà in blocco automatico e non sarà più possibile inviare le formazioni. Ad esempio:


  • Ora inizio partite 16.00.00
  • Formazione inviata alle ore 16.00.00 - INVIO NON POSSIBILE
  • Formazione inviata alle ore 15.59.59 - INVIO POSSIBILE

I giocatori che partecipano all'eventuale anticipo del venerdì, dovranno allo stesso modo essere comunicati online entro l'orario d'inizio delle partite. In caso di mancato invio, la pena è lo schieramento della formazione della settimana precedente. Nel caso in cui, nella squadra della settimana precedente sia presente un giocatore che ha già giocato l'anticipo del venerdi a questo verrà assegnato SV e gli subentrerà il primo panchinaro utile. Al terzo mancato invio, verrà schierata sempre la formazione della settimana precedente ma al partecipante verranno attribuiti 3 punti di penalizzazione in classifica generale. Così via per ogni partita successiva giocata senza inviare la formazione. Se il mancato invio della formazione coincide con il turno successivo ad una data di mercato e/o ad uno scambio tra partecipanti, tutti i calciatori presenti nella formazione ma non più in rosa saranno considerati SV con rispettivo subentro del panchinaro di riferimento. E' data possibilità al partecipante di modificare quante volte si voglia la formazione prima dell'inizio delle partite. Per nessuna ragione invece è possibile richiedere la modifica in parte o parzialmente della formazione dopo l'orario limite, nemmeno in caso di errata compilazione. Le squadre potranno essere schierate rispettando i seguenti moduli:


  • 5-4-1
  • 4-4-2
  • 4-5-1
  • 4-3-3
  • 5-3-2
  • 3-5-2
  • 3-4-3

Il partecipante dovrà comunicare i panchinari che dovranno essere due per ruolo ( solo il portiere prevede un solo panchinaro ). E’ previsto il cambio di modulo in corso, pertanto si potranno inserire in panchina anche giocatori di ruolo diverso di quello stabilito. In questo caso però bisognerà rispettare sempre uno dei moduli sopraccitati. Ad esempio:


  • Si schiera una squadra col 4-3-3 e si inseriscono tra i panchinari d’attacco due difensori. In caso di due s.v. ad attaccanti titolari, uno verrà sostituito da un panchinaro ma all’altro verrà attribuito s.v. perché si schiererebbe il modulo 6-3-1 non previsto.

In qualunque caso non è possibile chiedere il cambio di un giocatore titolare a cui viene assegnato s.v. con un giocatore panchinaro inserito in un altro ruolo. Ad esempio:


  • Due attaccanti prendono s.v. ed anche i due relativi panchinari. Non è possibile richiedere la sostituzione con un panchinaro di difesa o di centrocampo.

Oltre ai titolari e panchinari il partecipante dovrà comunicare il nome di un allenatore che sarà soggetto all’handicap di un eventuale espulsione e il capitano che sarà soggetto a bonus e handicap speciali come previsto dall'art.4.
Al partecipante è permesso schierare in campo giocatori non titolari (per titolari si intende presenti nelle probabili formazioni del giornale ufficiale nel giorno di riferimento) a patto che in panchina ( nello stesso ruolo ) non ci sia un giocatore che ha già giocato l’anticipo del venerdì al quale è stato già assegnato il voto. Nel caso in cui il partecipante voglia farlo, deve necessariamente comunicare il venerdì, al momento di schierare il panchinaro, che l’indomani è intenzionato a schierare un giocatore non titolare (schierandolo di fatto in formazione). Nel caso in cui il partecipante non abbia manifestato tale intenzione e negli invii successivi schieri comunque in formazione un calciatore non titolare, gli sarà considerata valida tutta l'ultima formazione inviata prima dell'anticipo del venerdi. Allo stesso modo, nel caso in cui con un invio successivo un partecipante ometta un giocatore dell'anticipo del venerdi già schierato o lo modifichi di posizione in formazione, gli sarà considerata valida tutta l'ultima formazione inviata prima dell'anticipo. Nel caso in cui un partecipante dovesse schierare uno o più giocatori squalificati a questi verrà assegnato s.v. e gli subentrerà il primo panchinaro utile (questo caso è valido solo per la prima formazione inviata). Nel caso in cui un partecipante il sabato schieri in formazione un giocatore squalificato (dopo aver inviato già una formazione il giorno prima) allora gli verrà considerata valida la formazione inviata il venerdi. E' inteso che in caso di mancato invio di formazione, ogni giocatore squalificato sarà considerato s.v. con rispettivo subentro del panchinaro dato che il partecipante non può agire sulla formazione stessa (in automatico viene assegnata la formazione del turno precedente) . Stesso discorso se il sabato viene schierato un giocatore che ha giocato l'anticipo del venerdi ma inserito nella formazione per la prima volta il sabato. Gli stessi criteri si utilizzano per le partite di turno infrasettimanale. Nel caso in cui un allenatore venga squalificato, il partecipante ne potrà comunque usufruire, ma verrà attribuito il voto dell'allenatore di riserva di che effettivamente si siederà in panchina.


Art. 4 - Voti, bonus e handicap


Ai voti assegnati dal giornale ufficiale verranno aggiunti i seguenti bonus e/o handicap:

Bonus

  • +3 per ogni gol segnato
  • +2 per ogni gol segnato su rigore
  • +3 per ogni rigore parato del portiere
  • +1 per ogni gol segnato dal capitano
  • +1 per ogni assist
  • +1 se il portiere non subisce gol
  • +1 se il giocatore "non portiere" che momentaneamente occupa il ruolo non subisce gol
  • +3 se il giocatore "non portiere" che momentaneamente occupa il ruolo para un rigore

Handicap

  • -3 per ogni autogol
  • -3 per ogni rigore sbagliato dal capitano
  • -1 per ogni espulsione (anche in caso di precedente ammonizione)
  • -2 per ogni rigore sbagliato
  • -0,5 per ogni ammonizione
  • -1 per ogni gol subito dal portiere
  • +1 se il giocatore "non portiere" che momentaneamente occupa il ruolo non subisce gol
  • -1 per ogni gol subito dal giocatore "non portiere" che momentaneamente occupa il ruolo di portiere

In rispetto delle norme FIFA l’autorete provocata è da considerare come gol dell’attaccante e per autogol si intende quello espressamente specificato dal sito di riferimento ufficiale.

Sono da considerarsi validi, se riportati nel tabellino, anche eventuali ammonizioni e/o espulsioni avvenute fuori campo e/o dopo il fischio finale (anche negli spogliatoi).

In nessun caso ad un giocatore ammonito e poi espulso direttamente, è possibile applicare la somma dei due handicap ( -0,5 -1 = -1,5). Il giocatore in questione è soggetto solo all'handicap dell'espulsione ( -1).

In nessun caso, il giocatore panchinaro che subentra al giocatore schierato "capitano" che prende s.v., avrà diritto a beneficiare del titolo di "capitano" stesso che di fatto viene perso.

Per la sola serie B, nel caso di rigori segnati o sbagliati, omessi nel tabellino, è possibile consultare anche gli eventuali articoli interni. Mentre per tutti gli altri bonus ed handicap farà fede solo il tabellino.

Non è mai data possibilità ai partecipanti di presentare ricorso (neanche solo per la serie B) per bonus ed handicap per i quali faranno fede solo ed esclusivamente il riferimenti ufficiali. Per eventuali evidenti errori di stampa (scambio di giocatori, omissione di voti, minutaggi incongruenti, etc) si ricorrerà a rilevare i dati corretti dal giornale di riserva. Chiunque invece, in qualunque momento e senza scadenza di termine alcuno, può comunicare un "evidente" errore di conteggio da parte dell'organizzatore. Per "evidente" si intende omissione e/o errata trascrizione di un voto pubblicato, di un bonus o handicap non calcolato ma indicato dai riferimenti ufficiali, previa dimostrazione dell'errore stesso. Si precisa inoltre che la sezione statistiche del sito ha un valore puramente informativo, pertanto ogni eventuale errore indicato in tale sezione non può essere preso in considerazione ai fini di una contestazione, ne tantomeno dato per certo.


Art. 5 - I casi dei giocatori non giudicati


Nel caso in cui un allenatore per errore di stampa non riceva il voto gli verranno assegnati 6 punti.

Nel caso in cui un qualsiasi giocatore non riceva il voto ( s.v. ) gli subentrerà il panchinaro ad eccezione dei seguenti casi:

  • Il portiere, che gioca da un minimo di 30 min fino alla partita intera sensa subire gol, riceverà 6 punti come voto d’ufficio.
  • Il portiere, che gioca da un minimo di 30 min fino alla partita intera subendo gol, riceverà 5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore ammonito riceverà 5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore espulso riceverà 4 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa autogol riceverà 4 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che segna una rete riceverà 6 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che segna una rete e viene espulso riceverà 5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che segna una rete e viene ammonito riceverà 5,5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che segna una rete e fa autogol riceverà 5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che segna una rete, fa autogol e viene espulso riceverà 4 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che segna una rete, fa autogol e viene ammonito riceverà 4,5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa autogol e viene espulso riceverà 3,5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa autogol e viene ammonito riceverà 4 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa un assist riceverà 6 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa un assist e segna una rete riceverà 6,5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa un assist e viene espulso riceverà 5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa un assist e viene ammonito riceverà 5,5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa un assist e fa autogol riceverà 5 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa un assist, fa autogol e viene espulso riceverà 4 punti come voto d’ufficio.
  • Il giocatore che fa un assist, fa autogol e viene ammonito riceverà 4,5 punti come voto d’ufficio.

Si precisa che le opzioni due, tre e quattro, sono applicabili anche al portiere. Inoltre l'applicazione di un opzione non esclude l'applicazione di un'altra. Ad esempio:


  • Un portiere che gioca solo 15 min e riceve S.V. venendo espulso, non verrà sostituito dal panchinaro come previsto in via generale dal regolamento. Verrà applicata l'opzione tre che prevede un voto base di 4 al quale va detratto il -1 dell'espulsione. Stesso discorso nel caso il cui dovessero avverarsi casi previsti dalle opzioni tre e quattro.

Nel caso di omissione anche di un solo voto di un calciatore, per errore di stampa e/o mancata pubblicazione causa sciopero, verranno applicati i voti rilevati dai giornali di riserva ( Gazzetta dello Sport ed in seconda opzione Tuttosport ).
Resta inteso che ai voti rilevati sui giornali di riserva vanno sommati o sottratti gli eventuali bonus e/o handicap.


Art. 6 - Partite rinviate


In caso di partite rinviate si provvederà ad attendere la data del recupero per completare la giornata che sarà momentaneamente sospesa. Nel caso in cui un giocatore schierato in campo e che avrebbe giocato la prima partita, per qualunque motivo non dovesse giocare il recupero, prenderà s.v. e non sarà possibile sostituirlo in nessun caso. Se per un qualsiasi motivo, il recupero di una partita rinviata o sospesa, non dovesse disputarsi, ai giocatori schierati in tale partita verrà attribuito un voto d'ufficio pari a 6. Nel caso in cui una partita dovesse riprendere a tempo residuo e risultato in corso, ai calciatori verrà attribuito il voto ultimo assegnato dal giornale. Nel caso in cui un giocatore che stava giocando la prima partita non dovesse prendere parte alla seconda gli verrà attribuito il voto del tabellino della prima parte di partita, se presente. Se i voti non sono presenti per il primo tabellino invece si assegnerà un voto d'ufficio pari a 6 a chi ha disputato almeno 30 minuti di gioco. Stesso discorso per un giocatore che non stava giocando la prima partita e disputa la parte finale della seconda (voto d'ufficio pari a 6 se disputa almeno 30 minuti e il giornale non gli assegna un voto diverso). Resta inteso che sono da sottrarre o aggiungere i vari bonus/handicap.


Art. 7 - Calcolo del punteggio


Il punteggio di una squadra si calcolerà sommando i voti dei giocatori ai relativi bonus e sottraendo gli eventuali handicap. Per vincere una partita il punteggio della propria squadra deve superare di tre punti quello dell’avversario. Ad esempio:

  • Squadra 1 – Squadra 2
    • Punteggio: 80 – 77.5
    • Risultato: X

  • Squadra 1 – Squadra 2
    • Punteggio: 80 – 77
    • Risultato: 1

Ad ogni vittoria saranno assegnati 3 punti e ad ogni pareggio 1 punto. A fine campionato, in caso di arrivo di più squadre a pari punti, il piazzamento in classifica e l’assegnazione degli eventuali premi sarà dato da chi avrà ottenuto più punti totali (somma dei punti delle varie giornate).


Art. 8 - Champions League


La competizione è riservata solo alle prime otto classificate nel campionato precedente.
Le squadre sono divise in due gironi ( A e B ) e si affronteranno tra loro col metodo del girone "all'italiana" con partite di andata e ritorno. Le partite si svolgeranno come sorteggiato ed indicato nell'apposito calendario. Nelle giornate giornate stabilite, le squadre schierate dai partecipanti saranno valide sia per la partita di campionato che per quella di Champions League. Al termine del girone si qualificheranno per il secondo turno di qualificazione le prime due squadre di ogni girone. In caso di arrivo a pari punti di due o più squadre si procederà all'assegnazione delle posizioni seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti nelle partite di Champions League, maggior numero di gol fatti nelle partite di Champions League, scontri diretti ( classifica avulsa ), sorteggio.

Il secondo turno di qualificazione si svolgerà col metodo del "all'italiana" con partite di sola andata. Al termine di tale girone di qualificheranno per la finale, le prime due classificate. In caso di arrivo a pari punti in classifica, si procederà all'assegnazione delle posizioni seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti in nelle partite del secondo turno di qualificazione di Champions League, maggior numero di gol fatti nel secondo turno di qualificazione di Champions League, scontri diretti ( classifica avulsa ), sorteggio.

La finale si disputerà col metodo dell'eliminazione diretta in partita secca ( no andata-ritorno ). In caso di pareggio si procederà con due ulteriori partite di spareggio dal turno successivo. Nel caso in cui, dopo le tre partite, dovesse permanere ancora una situazione di parità, si procederà all'assegnazione della coppa seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti nelle tre partite di finale disputate, maggior numero di gol fatti nelle tre partite di finale disputate, sorteggio.
Il premio previsto per la Champions League è di Fanta€ 100.


Art. 9 - Club World Cup


Alla competizione hanno diritto a partecipare le vincenti delle edizioni dell’anno precedente di Campionato, EUROPA League, Champions League e Coppa Italia. Nel caso in cui una o più competizioni dovessero avere lo stesso vincitore si qualificherà per la Club World Cup il secondo classificato nella competizione e così via andando indietro seguendo questi criteri:

  • I partecipanti si qualificheranno seguendo quest’ordine: Campionato, Champions League,EUROPA League , Coppa Italia.
  • Il primo partecipante alla Club World Cup è il vincitore del Campionato. Nessun altro concorrente può qualificarsi alla Coppa da questa competizione.
  • Il secondo partecipante alla Club World Cup è il vincitore della Champions League. Nel caso in cui il vincitore sia lo stesso del campionato, si qualificherà l’altro finalista.
  • Il terzo partecipante alla Club World Cup è il vincitore della EUROPA League. Nel caso in cui il vincitore sia lo stesso del campionato o del qualificato dalla Champions League, si qualificherà l’altro finalista. Nel caso in cui le due finaliste siano le squadre che hanno ottenuto già la qualificazione tramite Campionato e Champions League, si qualificherà la miglior semifinalista seguendo questi criteri di calcolo: miglior somma dei punteggi nelle 8 giornate del girone di qualificazione ( quindi quarti di finale e semifinali escluse ), maggior numero di gol fatti nelle partite del girone di qualificazione, sorteggio.
  • Il quarto partecipante alla Club World Cup è il vincitore della Coppa Italia. Nel caso in cui il vincitore sia già qualificato per la Club World Cup, passerà il secondo o il terzo e così via andando a ritroso nella classifica finale. Nel caso in cui due o più partecipanti occupino la stessa posizione utile in classifica ( stesso punteggio ) per qualificarsi alla coppa, si procederà seguendo questi criteri di calcolo: maggior numero di gol fatti nelle 10 partite di Coppa Italia, sorteggio.

Resta inteso che ogni coppa deve fornire il proprio partecipante. Mai ed in nessun caso, da una competizione possono qualificarsi più di un partecipante.
La prima parte della competizione si svolgerà effettuando un classico girone "all'italiana" con partite di sola andata. Al termine di tale girone di qualificheranno per la finale, le prime due classificate. In caso di arrivo a pari punti in classifica, si procederà all'assegnazione delle posizioni seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti in nelle partite di Club World Cup, maggior numero di gol fatti nelle partite di Club World Cup, scontri diretti ( classifica avulsa ), sorteggio. Le partite si svolgeranno come sorteggiato ed indicato nell'apposito calendario. In tali giornate le squadre schierate dai partecipanti saranno valide sia per la partita di campionato che per quella di Club World Cup. La finale si disputerà col metodo dell'eliminazione diretta in partita secca ( no andata-ritorno ). In caso di pareggio si procederà con due ulteriori partite di spareggio dal turno successivo. Nel caso in cui, dopo le tre partite, dovesse permanere ancora una situazione di parità, si procederà all'assegnazione della coppa seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti nelle tre partite di finale disputate, maggior numero di gol fatti nelle tre partite di finale disputate, sorteggio.
Il premio previsto per la Club World Cup è di Fanta€ 100.


Art. 10 - Europa League


La prima parte della competizione si svolgerà effettuando un classico girone "all'italiana" con partite di sola andata. Al termine di tale girone di qualificheranno per la seconda fase, le prime quattro classificate. In caso di arrivo a pari punti in classifica, si procederà all'assegnazione delle posizioni seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti nelle partite di EUROPA League, maggior numero di gol fatti nelle partite di EUROPA League, scontri diretti ( classifica avulsa ), sorteggio. Le partite si svolgeranno come sorteggiato ed indicato nell'apposito calendario. In tali giornate le squadre schierate dai partecipanti saranno valide sia per la partita di campionato che per quella di EUROPA League.

Gli accoppiamenti per le semifinali saranno i seguenti:

  • 1a - 4a
  • 2a - 3a

Le semifinali si disputeranno col metodo dell'eliminazione diretta in partita secca ( no andata-ritorno ). In caso di pareggio si procederà con due ulteriori partite di spareggio dal turno successivo. Nel caso in cui, dopo le tre partite, dovesse permanere ancora una situazione di parità, si procederà all'assegnazione della qualificazione alla finale seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti nelle tre partite di semifinale disputate, maggior numero di gol fatti nelle tre partite di semifinale disputate, sorteggio. Con lo stesso criterio si disputerà la finale.
Il premio previsto per la EUROPA League è di Fanta€ 100.


Art. 11 - Coppa Italia


Le partite si svolgeranno come indicato nell'apposito calendario. Il vincitore sarà colui che nelle ultime 10 giornate ha effettuato la maggiore somma di punti. Nel caso in cui due o più partecipanti dovessero terminate la competizione al primo posto a pari punti, si procederà a dividere in parti uguali la somma delle quote. Il trofeo invece verrà assegnato seguendo questi criteri di calcolo: maggior numero di gol fatti nelle 10 partite di Coppa Italia, sorteggio.
Il premio previsto per la coppa Italia è di Fanta€ 100.


Art. 12 - Supercoppa Europea


Alla competizione hanno diritto a partecipare le vincenti delle edizioni dell’anno precedente di Champions League ed Europa League seguendo questi criteri:

  • Il primo partecipante alla Supercoppa Europea è il vincitore della Champions League.
  • Il secondo partecipante alla Supercoppa Europea è il vincitore della Europa League. Nel caso in cui il vincitore della Europa League sia lo stesso della Champions League, si qualificherà alla competizione il perdente della finale di Europa League.

Resta inteso che ogni coppa deve fornire il proprio partecipante. Mai ed in nessun caso, da una competizione possono qualificarsi più di un partecipante. La competizione si disputerà col metodo della finale andata-ritorno. Per decretare il vincitore varranno le classiche regole FIFA inerenti gli scontri andata-ritorno ( somma gol, gol in trasferta che vale doppio in caso di parità gol, etc). Con il sorteggio iniziale verrà stabilito l'ordine delle partite casa-trasferta. Il punteggio delle partite non sarà determinato con il metodo classico (superare di 3 punti l'avversario per vincere) ma quello delle fasce punti per assegnare i gol. Le fasce per la determinazione del risultato sono le seguenti:

  • fino a 65,5 punti = 0 gol
  • da 66 a 71,5 punti = 1 gol
  • da 72 a 77,5 punti = 2 gol
  • da 78 a 83,5 punti = 3 gol
  • da 84 a 89,5 punti = 4 gol
  • da 90 a 95,5 punti = 5 gol
  • da 96 a 101,5 punti = 6 gol
  • e così a seguire ogni 6 punti un gol

Nel caso in cui, dopo le due partite dovesse permanere situazione di parità, si procederà ad una terza partita, una finale di spareggio in partita secca nella quale il vincitore verrà determinato sempre con il metodo delle fasce punti per assegnare i gol. Se pure dopo questa finale secca dovesse permanere un ulteriore situazione di parità, si procederà all'assegnazione della coppa seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti nelle tre partite di finale disputate, sorteggio.
Il premio previsto per la Supercoppa Europea è di Fanta€ 50.


Art. 13 - Supercoppa Italiana


Alla competizione hanno diritto a partecipare le vincenti delle edizioni dell’anno precedente di Campionato ed Coppa Italia seguendo questi criteri:

  • Il primo partecipante alla Supercoppa Italiana è il vincitore del Campionato.
  • Il secondo partecipante alla Supercoppa Italiana è il vincitore della Coppa Italia. Nel caso in cui il vincitore della Coppa Italia sia lo stesso del Campionato, si qualificherà alla competizione il secondo classificato in Coppa Italia.

Resta inteso che ogni coppa deve fornire il proprio partecipante. Mai ed in nessun caso, da una competizione possono qualificarsi più di un partecipante. La competizione si disputerà col metodo della finale andata-ritorno. Per decretare il vincitore varranno le classiche regole FIFA inerenti gli scontri andata-ritorno ( somma gol, gol in trasferta che vale doppio in caso di parità gol, etc). Con il sorteggio iniziale verrà stabilito l'ordine delle partite casa-trasferta. Il punteggio delle partite non sarà determinato con il metodo classico (superare di 3 punti l'avversario per vincere) ma quello delle fasce punti per assegnare i gol. Le fasce per la determinazione del risultato sono le seguenti:

  • fino a 65,5 punti = 0 gol
  • da 66 a 71,5 punti = 1 gol
  • da 72 a 77,5 punti = 2 gol
  • da 78 a 83,5 punti = 3 gol
  • da 84 a 89,5 punti = 4 gol
  • da 90 a 95,5 punti = 5 gol
  • da 96 a 101,5 punti = 6 gol
  • e così a seguire ogni 6 punti un gol

Nel caso in cui, dopo le due partite dovesse permanere situazione di parità, si procederà ad una terza partita, una finale di spareggio in partita secca nella quale il vincitore verrà determinato sempre con il metodo delle fasce punti per assegnare i gol. Se pure dopo questa finale secca dovesse permanere un ulteriore situazione di parità, si procederà all'assegnazione della coppa seguendo questi criteri di calcolo: maggior somma punti nelle tre partite di finale disputate, sorteggio.
Il premio previsto per la Supercoppa Italiana è di Fanta€ 50.


Art. 14 Capocannoniere


Ad inizio campionato ogni partecipante è tenuto a scegliere 2 giocatori della sua rosa che concorreranno per tutta l'annata alla classifica cannonieri. Tali giocatori resteranno in corso per tutto l'anno e non potranno essere mai cambiati. Ad ogni gol segnato (anche su rigore) del giocatore schierato in campo verrà assegnato un punto in classifica. Nel caso in cui un partecipante dovesse scambiare uno dei giocatori scelti per la competizione, tale giocatore resterà in corso per il premio con i gol segnati fino a quel momento. Tutti gli eventuali gol che verranno invece fatti nella nuova squadra, non concorreranno per la classifica cannonieri. Si perderà diritto a beneficiare dei gol di un giocatore dopo uno scambio anche nel caso in cui tale scambio avvenga tra due giocatori in corso per la classifica cannonieri. Resta inteso che anche in caso di eliminazione e/o cessione all'estero del giocatore, questo resterà in corsa nella competizione con gli eventuali gol fino a quel momento siglati. I gol del capitano non danno diritto ad alcun bonus. Pertanto ogni gol darà sempre e solo un punto. E' previsto un solo vincitore della competizione. Nel caso in cui 2 o più calciatori dovessero arrivare a pari punti si procederà all'assegnazione della competizione seguendo questi criteri di calcolo: minor numero di gol segnati su rigore, posizione della squadra nella classifica di fantacampionato, sorteggio.
Il premio previsto per il Capocannoniere è di Fanta€ 50.


Art. 15 - Norme asta e crediti


Con l'asta iniziale ogni partecipante riceverà un budget di 1500 fantacrediti. Tali crediti potranno essere spesi per uno o più giocatori, senza limitazioni di ruolo o serie. E' inteso che il partecipante dovrà rispettare i parametri dell'art. 1. Quando un partecipante avrà terminato i crediti o avrà deciso, dichiarandolo, il ritiro dall'asta (conservando dei crediti), dovrà attendere che tutti gli altri partecipanti effettuino la stessa procedura. Terminata tale fase, si procederà effettuando un sorteggio che deciderà un ordine tra i partecipanti. Ognuno, a turno, comunicherà un giocatore mancante nella sua rosa. Le squadre dovranno essere completate ruolo per ruolo, seguendo quest'ordine: portieri, difensori, centrocampisti, attaccanti. Potranno essere chiamati indistintamente sia giocatori dei serie A che di B. Gli eventuali crediti residui non utilizzati da un partecipante, verranno conservati per le sessioni di mercato che seguiranno unitamente ad un unico bonus di 500 fantacrediti. Tale credito avrà durata tutto l'anno. Nel caso in cui un partecipante dovesse usufruire di tutto il credito prima della fine delle tre sessioni di mercato, mai ed in nessun caso potrà essere richiesta un'integrazione dei crediti. Nelle sessioni di mercato le offerte verranno presentate in busta chiusa. L'offerta massima che un partecipante può fare è il totale dei crediti a disposizione in quel momento, da utilizzare per uno o per la somma di più giocatori. Nel caso che un offerta per uno stesso giocatore, risulti inferiore ad un'altra, il partecipante "perdente" non dovrà versare i crediti indicati ma potrà riutilizzarli nel prossimo giro di buste. Nel caso invece che due o più offerte massime risultino identiche, si procederà con sorteggio all'assegnazione del giocatore.


Art. 16 - Mercato


Con l'asta iniziale ogni partecipante riceverà un budget di 1500 fantacrediti. Tali crediti potranno essere spesi per uno o più giocatori, senza limitazioni di ruolo o serie. E' inteso che il partecipante dovrà rispettare i parametri dell'art. 1. Quando un partecipante avrà terminato i crediti o avrà deciso, dichiarandolo, il ritiro dall'asta (conservando dei crediti), dovrà attendere che tutti gli altri partecipanti effettuino la stessa procedura. Terminata tale fase, si procederà effettuando un sorteggio che deciderà un ordine tra i partecipanti. Ognuno, a turno, comunicherà un giocatore mancante nella sua rosa. Le squadre dovranno essere completate ruolo per ruolo, seguendo quest'ordine: portieri, difensori, centrocampisti, attaccanti. Potranno essere chiamati indistintamente sia giocatori dei serie A che di B. Gli eventuali crediti residui non utilizzati da un partecipante, verranno conservati per le sessioni di mercato che seguiranno unitamente ad un unico bonus di 500 fantacrediti. Tale credito avrà durata tutto l'anno. Nel caso in cui un partecipante dovesse usufruire di tutto il credito prima della fine delle tre sessioni di mercato, mai ed in nessun caso potrà essere richiesta un'integrazione dei crediti. Nelle sessioni di mercato le offerte verranno presentate in busta chiusa. L'offerta massima che un partecipante può fare è il totale dei crediti a disposizione in quel momento, da utilizzare per uno o per la somma di più giocatori. Nel caso che un offerta per uno stesso giocatore, risulti inferiore ad un'altra, il partecipante "perdente" non dovrà versare i crediti indicati ma potrà riutilizzarli nel prossimo giro di buste. Nel caso invece che due o più offerte massime risultino identiche, si procederà con sorteggio all'assegnazione del giocatore.

  • Fanta€ 5 scambio tra due giocatori
  • Fanta€ 3 acquisto di un giocatore nuovo durante le date di mercato stabilite
  • Fanta€ 1 eliminazione di un giocatore
  • Fanta€ 3 per la vendita di un giocatore

I costi delle operazioni di mercato effettuate prima e durante le riunioni dovranno essere saldate la stessa giornata previa la non omologazione delle stesse.
Non sono previsti in nessun caso prestiti di giocatori.


Art. 17 - Quote di iscrizione, montepremi settimanale e finale


La quota di iscrizione è di Fanta€ 220 ed andrà ad incrementare il montepremi finale insieme ai costi delle operazioni di mercato. La quota di iscrizione verrà saldata in tre trance uguali, da pagare durante le prime tre riunioni di mercato. Chi non dovesse saldare le rate all'atto della riunione, non avrà diritto a partecipare alla sessione di calciomercato corrente. E' data possibilità però al partecipante che non ha saldato una rata precedente, di partecipare alla prossima riunione previo pagamento delle rete arretrate e di quella corrente. Il montepremi settimanale è di Fanta€ 10 e verrà assegnato a chi avrà realizzato il punteggio maggiore. In caso di due o più partecipanti con lo stesso punteggio, il montepremi settimanale non verrà assegnato ma si sommerà a quello della settimana successiva come jackpot e così via fino all’assegnazione. Il montepremi finale sarà così suddiviso:

  • 65% al 1° posto
  • 25% al 2° posto
  • 10% al 3° posto

Nel caso in cui due o più partecipanti dovessero terminate il torneo al primo posto a pari punti, si procederà a dividere in parti uguali la somma delle quote. Ad esempio:

  • Squadra 1 punti 70
  • Squadra 2 punti 70
  • Squadra 3 punti 69
  • La squadra 1 e la squadra 2 si dividono il 90% del montepremi. Alla squadra 3 va il 10% del montepremi.

Il titolo di campione poi, ai fini statistici, andrà al partecipante che ha ottenuto la maggiore somma di punti nelle giornate di campionato disputate. Ad esempio:

  • Squadra 1 punti 70 - Somma punti annuale 2775
  • Squadra 2 punti 70 - Somma punti annuale 2783,5
  • Squadra 3 punti 69 - Somma punti annuale 2810
  • La squadra 2 è campione.

E' inteso che tale criterio è applicato anche nel caso di arrivo a pari punti di più di due partecipanti e per tutte le altre posizioni.


Art. 18 - Varie


Eventuali controversie non contemplate dal regolamento saranno risolte indicendo un sondaggio a cui nessun partecipante potrà astenersi o dare voto nullo. Mai durante l'anno potrà essere indotto un sondaggio per richiedere la variazione di una norma o l'introduzione di una nuova.

Per ogni reclamo e/o controversia contemplata e non dal regolamento, che dovesse verificarsi durante l’arco della stagione, deve essere sollevata dai partecipanti entro una settimana, previo decadimento della stessa.

In nessun caso, il mancato, errato o ritardato aggiornamento del sito può essere scopo di contestazione o richiesta di ricorso. Ogni partecipante, con la partecipazione al gioco, accetta di dover provvedere in proprio all'informazione utile allo svolgimento del gioco. Il sito pertanto, assume carattere quasi meramente statistico.

L’organizzatore avrà la facoltà di inserire in ogni momento, previa autorizzazione della maggioranza dei partecipanti, ulteriori norme che saranno valide solo dopo la sua creazione e non potranno essere retroattive.

L’organizzatore resta a vostra completa disposizione basta che non rompete troppo le palle.